Goldman, JP Morgan e i miliardari finanziano il matrimonio gay

tratto da: COBRAF.COM

Goldman Sachs e JP Morgan oggi lodano la decisione della Corte Suprema USA (1), che ha cancellato la legge, approvata tramite referendum popolare in California, che dichiarava il matrimonio un unione tra uomo e donna. Queste banche emettono comunicati su tutte le questioni politiche importanti ? No, affatto, in genere anzi stanno attente a non schierarsi…

I fondi hedge più importanti di New York hanno finanziato direttamente le campagne per far cancellare questa legge sul matrimonio e hanno finanziato con milioni i politici che si dichiarassero pro-gay. A New York in pratica il matrimonio e adozioni gay sono passati grazie ai milioni di dollari pompati da tre trader di mega hedge funds (Paul Singer, Dan Loeb e Cliff Asness) (2), i quali hanno letteralmente comprato i politici che ancora avevano dubbi.

Inoltre diversi miliardari da Jeff Bezos di Amazon a Bill Gates hanno donato milioni di dollari ai comitati pro-matrimonio gay. Nel partito repubblicano l’elettorato è al 90% contro il matrimonio gay, ma i finanziatori più importanti hanno invece donato milioni di dollari ai politici repubblicani perchè si schierassero a favore (3) e ovviamente sta funzionando.

In parole povere i miliardari e in particolare le grandi banche e fondi hedge hanno fatto vincere con i loro milioni la campagna per adozioni e matrimoni gay che invece la maggioranza della popolazione respinge, nonostante la martellante campagna mediatica a favore (come si è visto quando si va al voto tramite referendum popolare come in California dove appunto era passata la legge sul matrimonio che i giudici “illuminati” oggi hanno cancellato).

Questa elite non si schiera e non finanzia delle cause su ogni questione sociale o politica. Ad esempio sulle guerre in Afganistan, Iraq che durano da 12 anni e sono costate migliaia di morti e decine di migliaia di mutilati questi miliardari da Soros a Bezos a Gates a Goldman Sachs non fanno dichiarazioni, non prendono posizioni e non donano soldi per fermarle, diciamo che se ne infischiano.

Ma sulle adozioni e matrimonio gay invece l’elite dei super ricchi e della finanza si scatena, schiera i mass media (che controlla) a favore e finanzia con milioni di dollari la campagna per farli passare.

E’ perchè nessuno di loro ha figli o parenti che fanno il soldato e vanno a crepare in Afganistan e invece hanno tutti parenti o amici o conoscenti nel loro ambiente di New York, Miami e Los Angeles che sono lesbiche e gay ? O ci sono spiegazioni più profonde…

Il diritto ad adottare e sposarsi dei gay riguarda probabilmente meno di 1/10 della popolazione gay (la stragrande maggioranza dei gay non si sogna di sposarsi e di adottare..) la quale a sua volta è circa il 3% della popolazione, quindi questo problema riguarda alla fine circa ( 1/10 X 3% =) al massimo lo 0.3% della popolazione americana. E non è che se non ti sposi hai in municipio hai problemi particolari nell’ambiente dei gay di New York e delle grandi città che sono largamente benestanti…

Qui hai un problema che NON INTERESSA AL 99.7% DELLA POPOLAZIONE americana e anche a quello 0.3% della popolazione costituito da gay che vogliono sposarsi non gli cambia quasi niente. E’ difficile immaginare una questione meno rilevante per la popolazione americana, è difficile pensare a qualcosa di più futile come problema sociale. E siamo in America, un paese che da 12 anni è in guerra con i suoi soldati che muoiono, che sta fomentando un’altra guerra in Siria (con decine di migliaia di morti) in questi giorni, che parla di attaccare l’Iran. Senza contare la disoccupazione e sottoccupazione cronica, il calo del tenore di vita della maggioranza dei lavoratori (il 75% dichiara nei sondaggi di non riuscire a risparmiare niente ogni mese) e la grottesca disuguaglianza sociale per la quale l’80% della ricchezza è in mano ora al 2% della popolazione.

Ma guerre, disuguaglianze sociali, disoccupazione (o immigrazione illegale di massa) non hanno spazio sui mass media o alla Corte Suprema. Il diritto di sposarsi di una frazione della popolazione gay invece da due anni è il tema più dibattuto e per il quale l’elite si impegna…

GZ
Fonte: www.cobraf.com
Link: http://www.cobraf.com/forum/coolpost.php?topic_id=3246&reply_id=123528147&topicGroupID=1
27.06.2013

1) “Dimon Joins Goldman Sachs Praising Court on Gay Marriage” http://www.bloomberg.com/news/2013-06-26/dimon-joins-goldman-sachs-praising-supreme-court-on-gay-marriage.html
2) “Hedge Fund Heroes That Helped Make Gay Marriage Legal In New York
http://hedge-fund-gop-billionaires-and-the-people-you-did-not-expec.html.

Goldman, JP Morgan e i miliardari finanziano il matrimonio gayultima modifica: 2013-07-01T04:39:00+00:00da fab_kl

4 Commenti

  • Dagli anni 70-80 sono state diffuse ed applicate dottrine sociologiche sulla devianza, che hanno influenazato anche la giurisprudenza, basate sul fatto che se un individuo nasce e cresce in un ambiente degradato e violento come un quartiere di periferia o una famiglia con genitori violenti, ha molte probabilita’ di essere portato a delinquere. Cio’ costituisce una attenuante sociale nei confronti di delinquenti che “non ne hanno colpa loro”.
    Dato che cio’ e’ assodato e prassi comune, mi chiedo:
    Se l’ambiente familiare violento infuenza il bambino indirizzandolo verso la violenza e la delinquenza, perche’ un ambiente familiare omosessuale non dovrebbe analogamente indirizzare il bambino verso l’omosessualita?
    secondo me anche questo e’ assodato, dato che crescendo con esempi di effusioni tra uomini si e’ portati per emulazione dei genitori a ripetere le stesse cose. Quindi mi chiedo che male ha fatto il piccolo che viene adottato da omosessuali che vedra’ deviati i suoi istinti naturali cosi come vengono deviati gli istinti di mantenimento dell’individuo nelle famiglie o nei quartieri violenti dove i giovani sono spinti a sfidare la morte per il potere o per i soldi.

  • L’intolleranza ha raggiunto i piani alti delle istituzioni:
    inizio tutto 30 anni fa con l’arrivo degli albanesi poi i polacchi che – pena essere accusato di razzismo – tutti dovevano accogliere ed aiutare. Continuando su quella strada per anni e anni ci siamo sorbiti campagne “antirazzismo” e siamo giunti alla creazione di vere e proprie categorie di intoccabili che godono di diritti ma non hanno alcun dovere.
    Se tanto mi da tanto, mi chiedo dove arriveremo fra 30 anni grazie a quelle campagne avviate negli ultimi anni per le quali sono stati creati ad arte termini come “quote rosa” o “omofobia”??

    Chi si opponeva alla libera circolazione delle persone era un razzista cosi come oggi chi si oppone ai matrimoni gay e’ un omofobo. la libera circolazione ha portato – diciamolo chiaramente – alla crescita mostruosa della disoccupazione italiana (mentre gli extracomunitari continuano ad essere assunti ) e ad un flusso di soldi che dall’italia vanno verso altri paesi (le rimesse)

    Quando si creano categorie che godono di diritti maggiori senza alcun aumento dei doveri piano piano l’intolleranza arrivera’ e fra 30 anni avremo una spaccatura totale fra uomini e donne

  • Si puo’ anche dire che l’INVERNO sia uguale all’ESTATE e ritenere antidemocratico che al sud fa piu caldo che al nord.
    Possiamo appellarci ai diritti umani,
    Possiamo inventarci il termine STAGIONOFOBIA
    Possiamo condannare chi dice che l’inverno e’ diverso dall’estate (?!?),
    Possiamo propagandare che non esistono piu le quattro stagioni….
    Possiamo propagandare che in altri paesi non esiste l’inverno ed e’ sempre estate.

    Nonostante cio’ non otterremo di far sparire l’inverno, otterremo solo che la gente non sara’ piu’ in grado di distinguere il caldo dal freddo e l’estate dall’inverno.
    Dubito che questa SAREBBE UN’EVOLUZIONE PER IL GENERE UMANO?? molto probabilmente sarebbe una regressione a quando la societa’ divinizzava e idolatrava le stagioni per mancanza di conoscenza?

  • la pioggia provoca inondazioni e morte eppure e’ indispensabile. Se grazie alla nostra tecnologia si riuscisse a non far piovere molti sarebbero contenti senza rendersi conto che con il passare del tempo aumenterebbe la desertificazione e nel deserto scompaiono quasi tutte le forme di vita.

    la pioggia annaffia le piante che purificano l’atmosfera permettendo la vita agli uomini. Nessuno sa perche’ la natura fa certe scelte ma se ci crediamo superiori e pensiamo di cambiare le regole non otterremo altro che disastri.
    Il pesce grosso mangera’ sempre il pesce piccolo e se cosi non fosse aumenterebbero i pesci piccoli facendo scomparire cio’ di cui questi si nutrono.

    per l’ignorante e’ difficile capire lo splendido equilibrio della natura ma cio’ che e’ veramente incomprensibile e’ che verdi, animalisti, ecologisti, ambientalisti e tutti i “seguaci” della natura, siano pronti a rinnegare quelle stesse leggi naturali nel momento in cui sono sostenute anche dalla chiesa (e da tutte le religioni del mondo)…. qualcosa non quadra. Se la chiesa diventasse ambientalista, cosa farebbero gli ambientalisti? probabilmente cambierebbero movimento non sopportando che qualcuno gli dica quello che devono fare. E’ evidente come la chiesa porti avanti una linea a TUTELA DEI BAMBINI che dovrebbe trovare tutti d’accordo. E’ evidente come questa linea non guardi al guadagno, dato che portare avanti una politica che le fa rinunciare a nuovi “iscritti” e a celebrare “nuovi matrimoni” sopratutto in un momento di calo dei matrimoni poteva rifocillare le casse del vaticano. Per contro e’ evindentissimo come una campagna avviata in tutti i paesi del mondo simultaneamente e con grande dispiego di mezzi possa essere portata avanti solo da grandi lobby internazionali intenzionate a contrastare chi si oppone al consumismo, supportate da chi da sempre insinua virus destabilizzanti nelle societa’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*