La deforestazione mondiale e la crescita perpetua

PERCHE I PAESI POVERI DOVREBBERO RIMANERE POVERI PER RIPULIRE LA NOSTRA ARIA CHE NOI CONTINUIAMO A INQUINARE??
È ora che le nazioni unite decidano di ACQUISTARE appezzamenti di foreste o giungla e fare fatti concreti contro la deforestazione e non SOLO CHIACCHIERE che non toccano le multinazionali.
È altamente scorretto oltre che senza risultato, pretendere che paesi come l’Indonesia o il Brasile continuino a rinunciare ai profitti derivanti dalla deforestazione per permettere ai paesi industriali di continuare ad inquinare sempre di più.
È altamente egoistico e prepotente chiedere agli indigeni di continuare a vivere nella povertà rinunciando ai guadagni dell’agricoltura, del legname, piantagioni o altri posti di lavoro che derivano dalla deforestazione. Per quale motivo questi paesi dovrebbero rinunciare allo sviluppo senza essere risarciti dai paesi che inquinano e pretendono di inquinare sempre di più
zzz-42È totalmente assurdo predicare la CRESCITA perpetua mentre si condannano i paesi equatoriali per inseguire quela crescita stessa attraverso l’aumento delle terre coltivabili che coltiveranno – non dimentichiamolo – prodotti che proprio i paesi occidentali acquisteranno A COSTO SEMPRE PIU BASSO.
I paesi inquinanti, attraverso ONU e banca mondiale, dovrebbero acquistare – nel caso le leggi di quei paesi lo permettono – o fornire un contribuito economico proporzionale alla superficie di foresta presente nella nazione. In questo modo ci sarebbe una spinta dei locali alla conservazione della foresta dato che rivestìrebbe una loro forma di guadagno.
Se in Brasile gli indigeni ricevessero uno stipendio per la conservazione dell’Amazonia, diventerebbe più complicato per le multinazionali trovare manodopera a basso costo facendo cosi diventare troppo cara e sconveniente la coltivazione di quelle terre o il trasporto del legname. Per contro l’opera delle associazioni ambientaliste sarebbe più facile e raccoglierebbe maggiori consensi senza chiedere ai POVERI DI RESTARE POVERI.
Qualcuno dovrà mettersi in testa che L’OSSIGENO SI PAGA….

#anticonsumismo

La deforestazione mondiale e la crescita perpetuaultima modifica: 2019-08-23T19:46:33+02:00da fab_kl
Reposta per primo quest’articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.