Sognavamo

Sognavamo un’opinione pubblica informata, un web foriero di intelligenza collettiva, una classe politica post-ideologica che facesse scelte data-driven.
Ci troviamo invece a fare i conti con nuove tribù, post-verità, odio online, politica spettacolo, effetti annuncio, stampa sensazionalistica e cose di questo genere.
Abbiamo scambiato le lucciole del #consumismo per lanterne di #progresso.
Il #consumismo ha allenato e allevato l’individualismo creato dalla modernità che ha lentamente ed impercettibilmente eroso anche le credenze più stabili, portandoci verso una società ultra-psicologica e narcisistica.
Ha dilagato lentamente ed esportato la logica dell’usa e getta in tutti gli ambiti dell’esistenza umana, talvolta fino alle relazioni personali, grazie sopratutto alle innovazioni tecnologiche che hanno intrapreso la strada del tempo reale e dell’immagine, riducendo così lo spazio per la logica, il ragionamento e la profondità di sentimenti.
Questi processi portano ad una società sempre più narcisistica, priva di orientamento storico-culturale e spazio-temporale. Una società dominata da istinti, istanti e immaginario. Il terreno ideale per l’ IPER-ROMANTICISMO.

Siamo passati dall’illuminismo all’i#iper-romanticismo, e la chiave che ha avviato il #cambiamento è quella dei #sogni. Aver convinto che vivere sognando non è da FARLOCCHI ma anzi è bellissimo giusto e auspicabile, ha innescato la demolizione della ragione e della logica e si è rivelato utilissimo al #consumismo sempre pronto a creare nuovi sogni da inseguire.
Sognavamoultima modifica: 2021-02-20T18:56:05+01:00da fab_kl
Post Categories: #CONSUMISMO NUOVA RELIGIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.