Anche nel calcio l’inglesismo trionfa grazie ad AGEVOLAZIONI uniche che ne permettono una crescita “drogata”

Il dominio politico-sociale attuato nel mondo da parte degli anglo-americani e’ basato sulla promulgazione di regolamenti sovranazionali che valgono per gli altri ma non per questi due paesi. Molto spesso la gente non si rende conto delle disparita’ di trattamento o del mancato rispetto delle regole da parte di questi paesi, in quanto gran parte della gente comune non e’ in grado di costruire un pensiero negativo orientato verso questi paesi la cui propaganda fa credere a molti che siano il massimo per quello che riguarda: democrazia, liberta’, scienza, musica, film, arte… IL CALCIO NON E’ ESENTE DA QUESTA LOBOTOMIZZAZIONE GENERALIZZATA e lo dimostra il fatto che la Gran Bretagna ha ben 4 nazionali.

L’Inghilterra, la Scozia, il Galles e l’Ulster (Irlanda del nord) sono le uniche “regioni” ad avere riconosciuta una propria federazione calcistica e di conseguenza un canpionato di calcio ed una squadra nazionale ANCHE SE NON RAPPRESENTANO UNA NAZIONE e non e’ una banale divisione burocratica perche’ ciò influenza le partecipazioni alle Coppe.

Per fare un’esempio, sarebbe come se in Italia vi fosse il campionato e la nazionale del settentrione, quelli del centro, quelli del meridione e quelli delle isole: UN’ASSURDITA’ TOTALE. Tale assurdita’ pero’ E’ CUSTODITA GELOSAMENTE DAI BRITANNICI in quanto aumenta a dismisura gli introiti che La Gran Bretagna riceve nel suo complesso da UEFA e FIFA che ammontano a CENTINAIA DI MILIONI DI EURO per i diritti televisivi e pubblicitari legati alla partecipazione a manifestazioni calcistiche come Europa League e Champions League (organizzate dall’UEFA) ed ai campionati Europei e Mondiali per nazionali.
Tutto cio’ a discapito sia di piccole nazioni che altrimenti riceverebbero contributi piu’ elevati, ma anche delle grandi nazioni che non possono ricevere contributi nel complesso pari a quelli di cui beneficiano le squadre del Regno Unito nel loro complesso.

Grazie a questa suddivisione la Gran Bretagna ha complessivamente portato in europa 19 SQUADRE (7 in CL e 12 in EL) creando un notevole scompenso con le altre nazioni in quanto squadre che meriterebbero di stare nella TERZA DIVISIONE INGLESE grazie alla suddivisione dei campionati , risultano prime nel campionato – ad esempio – del Galles e ricevono PREMI UEFA per la semplice partecipazione ai preliminari (di CL e EL) con i quali possono acquistare giocatori che altrimenti non potrebbero acquistare, diventando cosi sempre piu’ forti e risultando avvantaggiate.

Anche dal punto di vista “sociale”, merita di essere evidenziato come la creazione di rappresentative locali che vengono innalzate ed equiparate a rappresentative nazionali con tanto di stemmi, bandiere e spirito d’identita’ non facilita certamente la diffusione di una identita’ europea unitaria mentre, per contro, alimenta spiriti separatisti antagonisti.

Chi condivide questa mia considerazione, puo sottoscrivere e diffondere la petizione creata per vedere quanti se ne rendono conto, e’ disponibile qui: http://bit.ly/STOPenglishmoney

 

 

Colonia Italia Mario José Cereghi…

 

 

 

Anche nel calcio l’inglesismo trionfa grazie ad AGEVOLAZIONI uniche che ne permettono una crescita “drogata”ultima modifica: 2016-06-21T18:14:36+00:00da fab_kl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.

*