Droga e Prostituzione

L’incoerenza della società italiana è rappresentata da DROGA E PROSTITUZIONE.
DROGA E PROSTITUZIONE sono le maggiori entrate della criminalità organizzata e anche della.microcriminalità.
In Italia contro questi fenomeni sono adottati due linee comportamentali cervelloticamente opposte ed.entrambe sbagliate ed infatti i risultati sono gli stessi (e le.mafie hanno fatto tanti di quei soldi che adesso hanno reinvestito in attività lecite).

Punire gli spacciatori e non i consumatori è la linea per combattere la droga.
Per la prostituzione si adotta la linea opposta e cioè si
Puniscono i consumatori e sono liberi le spacciatrici e gli spacciatori.
Qual’è la logica alla base di due approcci normativi diametralmente opposti rispetto uno reato dove cambia solo l’oggetto della vendita?
I tabu e i dogmi femministi uniti al perbenismo cercano di riconoscere una vittima ed un colpevole all’interno di un reato che si compie in due. Un reato che non da il minimo fastidio a chi non lno vede e che dovrebbe per entrambi rientrare.nelle.liberta individuali. Ma cosi non e. Ecco quindi che chi ha problemi mentali e cade nella rete della droga è una vittima, mentre chi è brutto o menomato e ha bisogno di pagare una donna è un carnefice.

Da.decenni ci trasciniamo la discussione e nel frattempo le.droghe si sono evolute (pasticche e chimiche varie) e la prostituzione anche (on line, scambi di coppie, zoofilia e perversioni sfruttate commercialmente).
Vuoi scommettere che se si considerassero colpevoli o innicentri sia lo spacciatore che l’acquirente il problema sarebbe minore se non risolto. Non importa.se considerarli colpevoli o innocenti ciò che importa è la coerenza.

Droga e Prostituzioneultima modifica: 2020-03-02T18:56:43+01:00da fab_kl
Post Categories: #Direzionamento di massa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.