il cavallo di Troia

CANTAMI O DIVA DEL PELIDE ACHILLE….

62522244_2588025401280162_1539668414665064448_nGli autoproclamati acculturati, dimenticano gli insegnamenti di Omero e relegano l’Eneide nell’angolo delle poesie di battaglie.

In realtà uno dei messaggi di Omero – nemmeno troppo ermetico – era quello di come la religione si presti ad essere utilizzata da chi ha tentato vanamente di conquistare e rompere l’assedio della città nemica.

E’ difficile non fare un parallelo con chi oggi, dopo oltre duemila anni, intende far entrare dentro le proprie mura “canotti o imbarcazioni di troia” cariche di sconosciuti provenienti da paesi ai quali abbiamo fatto la guerra per millenni e che crediamo che oggi non ce l’abbiano più con noi e siano tutti buoni e pronti a venire a lavorare per pagarci le pensioni.

Dietro questo cavallo di troia ci sono sempre le religioni. Quelle religioni che fecero credere che il cavallo fosse un dono di dio ricevuto per la loro bontà e che oggi predicano bontà e umanità per far entrare lo stesso cavallo/barcone dentro le mura.

Cosa ci impedisce di pensare che – come a Troia – una volta entrati in Italia, non chiameranno parenti e amici che a loro volta chiameranno parenti e amici. Cosa ci impedisce di pensare che loro applicheranno la legge del più forte come hanno da sempre visto fare nei loro paesi e nella natura circostante?

In Kosovo è iniziato in questo modo il processo che nel corso di qualche decennio ha portato alla guerra civile e quindi alla scomparsa della Jugoslavia.

La jugoslavia è l’esempio di come un paese multirazziale e multireligioso possa essere tenuto insieme solo dal forte bastone di Tito e di come, venuto a mancare il bastone, tutto sia diventato tragicamente guerra civile.

NON IMPARIAMO MAI NIENTE….. le persone che oggi parlano di accoglienza e libertà di circolazione sono quelle che al tempo della Jugoslavia hanno spinto per lo smembramento di quella che era una repubblica multirazziale. Dov’è la coerenza?

#imperialismo

#antimperialismo

il cavallo di Troiaultima modifica: 2019-06-13T17:09:06+02:00da fab_kl
Reposta per primo quest’articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.