Murales

consumismoVi sono molti casi di scuole che prendono l’iniziativa di portare i piccoli a disegnare sui muri della città pensando in questo modo di avviare i piccoli all’arte e rendere migliore il luogo dove vivi. Personalmente ritengo che avviare i piccoli ad imbrattare i muri e quanto di più diseducativo possa esserci e di socialmente dannoso. Gli street art (definizione in inglese usata per sentirsi più fighi) sono delle persone che impongono ad altre la loro idea di arte appropriandosi di spazi che sarebbero pubblici e quindi di tutti. Il tutto per appagare un loro desiderio di essere “famosi”, infatti gli scarabocchi vengono fatti in posti ad alta visibilità.
Il fatto che alcuni (pochi) eseguano dei disegni che potrebbero risultare piacevoli (per favore non chiamiamole opere d’arte…..è offensivo per i veri artisti) non fa diminuire la responsabilità per l’appropriazione di cose pubbliche secondo un concetto che ha preso sempre più piede e cioè “se una cosa è pubblica io sono il padrone di questa cosa”.
I bambini dovrebbero essere avviati verso un comportamento sociale più sentito e non verso un comportamento individualista ed egocentristico come quello di poter disporre dei muri cittadini per disegnare quello che si vuole. In questo modo il bambino avrà un’idea fuorviata perchè il messaggio che sarà trasmesso è quello che la cosa pubblica è a sua completa disposizione e che lui può fare quello che vuole. Potremo poi lamentarci se a casa fa la stessa cosa e sopratutto se oltre a dipingere sui muri dipingerà sulle automobili o sui treni o sugli autobus?
La pedagogia deve riacquistare un ruolo sociale e distaccarsi dall’esasperato egocentrismo mammoide che sta sempre più caratterizzando le nuove generazioni con i risultati che sono di fronte agli occhi di tutti, specialmente a Roma.
Dal punto di vista pedagogico – anche montessoriano, checchè se ne dica – sarebbe stato molto più utile portare i bambini a pulire le aree del parco ed aiutare a piantare ed accudire le piante, insegnando così con l’esempio il rispetto delle aree verdi e dei giardini pubblici: avrebbero imparato qualcosa di utile anche per casa.

Cosa diremo ai bambini, invece, se un domani uno di questi artisti da strapazzo decide di cancellare i loro disegni infantili e fare un bel murale che a lui piace tanto?

Pedagogia mammoide e infantilismo sociale

 

Muralesultima modifica: 2018-11-26T14:01:37+01:00da fab_kl
Reposta per primo quest’articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.