Riciclaggio è utilissimo agli industriali

Nell’era del consumismo globale (globalizzaziome ha una carica troppo positiva) le risorse devono essere trasformate a qualunque costo (sanitario, ambientale e sociale), le merci devono circolare (anche su ponti malmessi) e i rifiuti devono essere sparsi ovunque (a qualunque costo sanitario e ambientale) tutto al fine di guadagnare e aumentare nel tempo la crescita dei guadagni: bell’economia che viene insegnata in tutti i master rincoglionenti per docenti incapaci di immaginare che le risorse non sono illimitate e per i nostri figli resterà ben poco.

Sarà mica per questo che non spingono a fare figli? Non si può mica mettere a rischio il consumismo globale e dare la precedenza a quattro mocciosi piagnucoloni. Per chi pensa ai figli ed al loro futuro è stata inventata la parola SOSTENIBILITÀ che è falsa ma suona tanto bene ed è così convincente perche nessuno sa bene cosa significa. duhamel-spazzatura

C’è tanta gente che immagina che si possa continuare ad andare avanti così come facciamo oggi e che basterà sostituire un materiale con un altro.

Il mese scorso, qualcuno ha chiesto a Starbucks e alla Costa di sostituire le tazzine di caffè di plastica con nuove tazzine fatte con amido di mais: questa richiesta è stata ritweettata 60.000 volte, prima di essere cancellata.

Chi si è inventato questo appello non si è nemmeno chiesto da dove sarebbe arrivato l’amido di mais che serve per produrre le nuove tazzine, né quanta terra serve necessaria per far crescere quel mais, o quanto cibo non verrebbe creato se il mais fosse usato diversamente. Non ha pensato nemmeno al danno ambientale che avrebbe prodotto questa maggior coltivazione: la coltivazione del mais è nota per causare l’erosione del suolo e spesso richiede dosi massicce di pesticidi e fertilizzanti.

Una nota ambientalista ha pubblicato una foto con certi gamberoni-king prawns che aveva comprato, vantandosi del fatto che aveva convinto il supermercato a metterli in un apposito contenitore e non nel solito sacchetto di plastica, collegando questa sua vittoria alla protezione del mare. Ma comprare gamberi causa danni alla vita marina molto più della plastica con cui vengono incartati. La pesca dei gamberi presenta i più alti tassi di pesca accessoria di qualsiasi altro tipo di pesca, perché raccoglie, oltre ai gamberetti, anche un gran numero di tartarughe e di altre specie minacciate. L’allevamento di gamberi è altrettanto dannoso, perché bisogna eliminare tratti di foreste di mangrovie, habitat dove vivono migliaia di altre specie.

Quei consumatori che non riusciranno a pulire le loro coscienze con la sostenibilità, potranno pulirle con il RICICLAGGIO che, attraverso un attivo coinvolgimento in prima persona, le renderà pulite spingendo così il coscienzioso consumatore a consumare sempre più, al fine di riciclare, orgogliosamente, sempre di più. Ben felice di scegliere il cassonetto giusto e sentirsi salvatore del mondo.

Tanto nessuno racconta che per lavare e sbiancare la carta riciclata servono detergenti e solventi fortissimi che poi devono essere smaltiti e la cui produzione industriale inquina non poco. Il riciclaggio serve solo agli industriali per sganciarsi dai produttori di materie prime e reperirle attraverso raccolte PAGATE DALLO STATO. Una bella e redditizia trovata. BISOGNA CONSUMARE MENO !!!!!!

Riciclaggio è utilissimo agli industrialiultima modifica: 2018-09-28T15:27:03+02:00da fab_kl
Reposta per primo quest’articolo

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.