Una specie di magia

L’estrema familiarita’ con cui le nuove generazioni utilizzano cose di cui non conoscono cio che ne permette il funzionamento, farà si che per loro sarà molto più facile credere ai maghi e alle magie…. Proprio come avveniva un tempo quando giullari e saltimbanchi giravano il mondo con numeri di illusionismo.

La magia è quella cosa che fornisce una spiegazione a cose altrimenti inspiegabili usando le proprie conoscenze.

Quanti oggi conoscono ciò che usano? Come ne spiegano il funzionamento? Sanno fare la differenza tra cose possibili e cose impossibili? Per un bambino di oggi, e’ difficile spiegare come sia impossibile che la fatina portatrice di soldi per i denti che cadono non esiste. Non serve provare a spiegare che non puo’ entrare dentro casa perche’ la risposta sara’: come fa la televisione a far entrare le facce e le voci? o il fax che dal nulla stampa pezzi di carta (come i soldi)?

Le generazioni che hanno visto lo sviluppo del telefono sanno bene che ci sono dei collegamenti; che una volta avvenivano attraverso un filo e componendo un numero che ci faceva individuare esattamente la persona che volevamo contattare. Oggi quante persone sanno cosa avviene e come sia possibile che il nostro cellulare scatti una foto e ce la fa a vedere a migliaia di kilometri di distanza? come si spiega la riproduzione della realtà su un piccolo pezzo di plastica?Non diciamo che e’ magia diciamo che e’ tecnologia: tutto quello che non capiamo ha un funzionamento recondito.

Anche se non si spiega, tutti lo usano normalmente per parlare con persone lontanissime senza alcun collegamento fisico apparente. Cos’è se non magia?

Oggi all’eta’ di 3 anni i bambini usano un cellulare che fa vedere loro le foto di persone che conoscono o i cartoni animati. Quelle stesse foto che vedono anche sul TV o sul tablet, con una facilita di riproduzione e di copia lontana dal reale: eppure è abituale. Sarebbe assurdo spiegare il funzionamento ad un bambino ma è altrettanto assurdo pretendere che creda al telefono ma non a babbo natale o altri trucchi che gli vengono presentati come verità.

Da piccoli sono portati – per esperienza diretta – a credere a tutto senza chiedersi il perché.

Abituandoai normalmente all’utilizzo della magia, sono in molti a non sapere nemmeno come funziona un frigorifero o perché si accende il gas. Ma tutto e normale vero.

La generazione passata era dell’istruzione diffusa e rafforzava il proprio carattere grazie alla sicurezza di sapersi spiegare tutto cio’ che ci circonda e che usiamo.

Se consideriamo, inoltre, che viviamo oggi In un’era dove l’uomo a disposizione molta più tecnologia di quella che sappia usare non era mai successo in passato nello sviluppo umano, quale sara il carattere delle generazioni future completamente immerse in un contorno che non sanno spiegarsi? Avranno difficolta’ a credere a pifferai magici che in campagna elettorale prometteranno cose palesemente impossibili

Le donne per motivi culturali sono più abituate a questa situazione perché tenute da sempre lontano dalla tecnologia. E questo potrebbbe avvantaggiarle nella nuova societa’. Non e’ maschilismo: le donne usano da decenni la lavatrice ma non hanno una gran conoscenza di come funziona un motore elettrico o il programmatore.

Una specie di magiaultima modifica: 2018-02-20T10:45:40+01:00da fab_kl
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.