Vuoi aumentare lo stipendio? Basta cambiare canale durante la pubblicità

fratelli di crozza

I grandi imprenditori non sono certamente stupidi e solo la diffusa mancanza di conoscenza dei costi sostenuti per la pubblicità può giustificare quella renitenza individuale che ognuno di noi prova nell’ accettare di essere condizionati . Forse questa autodifesa (basata sul nar

fratelli di crozza

cisismo) potrebbe vacillare se si venisse a sapere che in tv gli SPOT DI 30 SECONDI SUPERANO I 100.000 EURO a passaggio

Quello che dovremmo chiedemediasetrci è se la nostra certezza di “non essere influenzati dalla pubblicità” sia una realtà concreta o invece sia solo il rifiuto della nostra mente ad accettare che ci sia qualcuno o qualcosa talmente superiore da poter direzionare le nostre menti.

Ma se cosi non fosse, vorrebbe dire che gli imprenditori sanno bene che pagare somme mostruose permetterebbe di azionare il pifferaio magico che attrarrebbe clienti in numero addirittura superiore alle migliaia di euro spese per 30 secondi di pubblicità.la7

Pensiamo che una campagna pubblicitaria vede ripetere uno spot molte volte durante uno spettacolo e perdurano per molti giorni. quindi una decina di passaggi al giorno sulle maggiori reti in prima serata costa circa 1 MILIONE ed è facile calcolare come un mese di campagna pubblicitaria costi all’incirca 30 MILIONI DI EURO.

Possiamo quindi credere che gli imprenditori che spendo quelle cifre siano cosi stupidi da buttare milioni di euro sperando di fare il lavaggio del cervelloe riuscire a convincere la gente a comprare i loro prodotti? O forse dovremmo ricrederci osservando gli scaffali dei supermercati pieni di marchi che abbiamo visto in televisione?

Se riusciamo a mettere in discussione la nostra capacità dio difesa dal condizionamento commerciale e dall’instillazione di bisogni indotti giornalieri, potremmo verosimilmente pensare che riusciremo a spendere meno in quanto avremo meno bisogni da soddisfare. Ma per mettersi in discussione bisogna prima staccare la spina del condizionamento, altrimenti sarà facile ricadere nello sbaglio di credere che compriamo solo quello di cui abbiamo bisogno. La spina da staccare è quella pubblicitaria che ritroviamo nella cassetta della posta e sotto al tergicristadiscovery media2llo, sui giornali, sui cartelloni stradali, alla radio e alla televisione ecc. ecc. ovunque siamo sommersi da messaggi pubblicitari, anche sulle magliette delle squadre di calcio che guardiamo con moltissimo interesse.

E’ impossibile, rimanendo nella nostra società, disintossicarsi totalmente dal ocndizionamento pubblicitario . Possiamo però ridurlo e la riduzione maggiore può avvenire attraverso l’eliminazione degli spot TV (che sono anche i più potenti per via dell’utilizzo delle migliori tecniche visive, audio, luci, effetti, e quant’altro serve per attirare l’attenzione e oltrepassare le difese delle nostre coscienze. Basta provare per un periodo più o meno lungo a “cambiare canale durante la pubblicità”!! Potremmo addirittura scoprire che ci sono altri programmi interessanti…..

Gli effetti arriveranno in tempi direttamente proporzionali al condizionamento già raggiunto dalle nostre ment

i che – non dimentichiamocelo – sono state bombardate per decine di anni, ma piano piano osserveremo che diminuiranno i nostri acquisti e in pochi mesi sarà molto meno difficile arrivare a fine mese: i figli ci chiederanno meno soldi di prima e la spesa non riempirà all’inverosimile il carrello.

Come dice la pubblicità: PROVARE PER CREDERE! Tanto che vi costa?

Chi non crede che potrebbe funzionzionare, potrebbe dare un’occhiata guardando i listini dei prezzi – pubblicamente disponibili e reperibili sui vari siti – di 30 secondi di spot pubblicitario: spesso sono somme che un normale lavoratore NON UADAGNA IN TUTTA UNA VITA DI LAVORO o importi ben superiori alla rimanenza del mutuo che dopo anni e anni stiamo ancora pagando.

E indovinate un po’ CHI PAGA QUESTI SPOT??

Cambia canale…. che ti costa?

https://www.discoverymedia.com/canali/

Offerte pubblicitarie

https://www.publitalia.it/binary/RateTable/79/C_3_RateTable_142_upfPDF.pdf

https://www.cairocommunication.it/televisione/la7

https://www.discoverymedia.com/offerta-tv-web/

 

 

 

discovery media

Quello che dovremmo chiederci è se la nostra certezza di “non essere influenzati dalla pubblicità” sia una realtà vera o solo il rifiuto della nostra mente ad accettare che ci sia qualcuno o qualcosa talmente superiore da poter direzionare le nostre menti.

https://www.discoverymedia.com/canali/

Vuoi aumentare lo stipendio? Basta cambiare canale durante la pubblicitàultima modifica: 2020-02-17T11:13:12+01:00da fab_kl
Post Categories: Direzionamento di massa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.