Uomini come cagne

cani
cani
UOMINI COME CAGNE
Non serve certo uno psicologo per rendersi conto di come le menti di questi sedicenti artisti individuano e auspicano l’evoluzione umana tendente verso una maggior somiglianza anche fisica con le bestie ed ai cani in particolare.
Sono poster stradali della campagna propagandistica emiliana finanziata da associazioni avverse agli #eterosessuali e che sfogano la loro ossessione ritraendo il loro ideale di donna nel quale mettono in evidenza le sei mammelle disposte su due file tipiche delle cagne o le gatte.
È facile riscontrare in queste persone lo stesso odio per la specie umana presente nelle persone che prediligono le bestie agli esseri umani. Probabilmente la loro ‘ossessione ha radici psicologiche comune anche se sfociano in comportamenti direzionati diversamente.
È raro trovare nelle persone che vivono con un cane, un modello evolutivo umano che si discosti sempre più dagli animali. Molto più diffuso fra i canari il concetto che i cani siano migliori delle persone ed è verosimile che la loro idea di evoluzione veda l’uomo sempre più “incrociato” con gli esseri che loro amano più delle persone.
È facile quindi, immaginando la loro tendenza ad assomigliare ai cani, immedesimarsi e trovare piacevole quella figura artistica che rende concreta la loro idea di evoluzione umana passante per l’incrocio con i cani.
In molti altri paesi al mondo questa viene considerata una malattia mentale.Non è casuale che in questa epoca si stia diffondendo in maniera senza precedenti la convivenza con i cani ed allo stesso tempo e nelle stesse società si stiano anche diffondendo forti ribellioni verso gli eterosessuali.
In Cina o nei paesi musulmani, i cani non sono tollerati ed anche l’omosessualità non è tollerata. Potrebbe non essere casuale.

È facile trovare in queste persone un ossessione tale che quasi sempre sfocia in un diffuso odio nei confronti del genere umano identificato come opprimente. Odio che spesso oltrepassa quello che potrebbe essere un comportamento da innocuo disadattamento sociale e spesso tale odio viene proiettato verso gli altri, accusandoli di non essere come loro. Un comportamento tipico che sta alla base della mentalità avversa agli eterosessuali e della mentalità integralista animalista e fa ritenere queste persone superiori agli altri e vittime allo stesso tempo.
Il loro desiderio di animalità molto probabilmente li porta a pensare – sia in un caso sia nell’altro – ad un futuro sempre piu promiscuo nel quale la zoofilia sarà sdoganata esattamente come oggi sono state sdoganare forme di sessualità artificiale come quelle originate dalla castrazione volontaria al fine del cambio di sesso.
Bisogna fare un grande sforzo per pensare di fare loro del bene assecondandole.


zoo
lampresas

Uomini come cagneultima modifica: 2020-07-22T13:28:48+02:00da fab_kl
Post Categories: #Articoli da conservare, #Belpensiero & buonismo, #Direzionamento di massa, #Mezzi d'informazione, #RELIGIONI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.