Adeguamento pene

enlarge your enis

Il grosso errore cui sono dovuti gli scarsi risultati nella lotta alla delinquenza e criminalità, sta nel pensare che le pene debbano essere orientate solo ed esclusivamente al reinserimento sociale dell’individuo.

reinseIn questo modo lo Stato interviene solamente dopo che i reati sono stati commessi – ed intervenire prima sarebbe molto peggio.
L’unica modalità per intervenire prima che sia compiuto il reato è quella di agire attraverso un effetto deterrente tipico della PENA o della SANZIONE e che se opportunamente modulato può tenere lontane le persone dal commettere reati.
La validità dell’effetto deterrente è dimostrata sia nelle piccole violazioni del codice della strada (quando le multe sono state aumentate le infrazioni che vedono aumentate le multe diminuiscono immediatamente) sia nella lotta alla mafia o altri reati gravi (sequestro di persona…) : ogni volta che le pene sono state aumentate i rispettivi reati sono diminuiti.

L’efficacia dell’effetto deterrente è certa.

Purtroppo il pensiero dominante continua a sostenere una filosofia basata sul reinserimento sociale partorita da pseudoscienze come la #psicologia e la #sociologia, che di scientifico non hanno molto.

Anche – ma non solo – grazie a tale filosofia, la psicologia e la sociologia NON registrano gli stessi giganteschi passi avanti ottenuti nella tecnologia, nella medicina e nelle scienze in generali negli ultimi decenni.

Si insiste nel sostenere un concetto infondato e NON dimostrato quasi fosse un dogma religioso: il reinserimento sociale. Purtroppo il reinserimento sociale NON ha funzionato in nessun paese e le statistiche di recidività e di aumento della piccola e grande criminalità sono li a dimostrarlo.

Per contro vengono tacciati di medioevalismo e di dittature quei paesi e quei governi che non hanno il problema della criminalità come ad esempio quelli arabi o la Cina.

 

FIRMA LA PETIZIONE per modificare annualmente le pene e le sanzioni previste dal codice penale e civile adeguandole alla fequenza dei rispettivi reati.

La petizione è anche su change.org, clicca qui

L'Italia è quel paese

È evidente che i concetti elaborati dalle scienze sociali occidentali ed i metodi adottati non funzionano. Di fatto rappresentano un cavallo di battaglia per accaparrarsi i voti di coloro che vivono in bilico sul filo della giustizia. Sarebbe ora che coloro che sostengono il reinserimento sociale come unica pena, alla luce dei risultati in Italia e nel mondo si ravvedessero, senza per questo sentirsi fascista o dittatore.

Smettere di prendere come esempio i paesi dove la violenza e la criminalità sono altissimi (come gli USA), sarebbe già un buon inizio. Ancora meglio iniziare a vedere se le società meno violente delle nostre – ad es. Arabi e asiatici – abbiano sistemi o parte di essi che si possono adottare da noi anche se ci appaiono medioevali.

Il passo decisamente più lungo sarebbe quello di modulare il fattore deterrente della pena e par fare questo si potrebbero sfruttare anche le statistiche:

Ad esempio, se le statistiche rilevano che un reato è in aumento rispetto ad un periodo precedente è evidente che le pene non sono un deterrente. In questo caso l’effetto deterrente potrebbe essere ristabilità aumentando opportunamente – e rendendo noto l’aumento –  le pene previste per quel reato. L’aumento dovrebbe essere in percentuale uguale all’aumento percentuale del reato in maniera da ristabilire un bilanciamento simile a quello di prima dell’aumento.

Seguici su FACEBOOK: Adeguamento delle pene per ogni reato in aumento

Un ulteriore contributo alla riduzione della violenza e dei reati, potrebbe venire dalla tv ed in particolare i film dove la violenza viene esaltata e rappresentata con dettagli inquietanti. Bisognerebbe inoltre che il tambureggiante bombardamento mediatico di violenza cessasse.
Sbagliamo nel continuare a pensare che certe scene siano innocue. Se a 50 milioni di persone non provocano niente, in alcuni elementi marginali possono provocare idolatrie e quindi emulazione. Se poi questo “trattamento” mediatico si ripete giornalmente fin dall’infanzia a dosi sempre piu massicce…. Il risultato è che un simile stile si diffonde come un #virus e sono sempre più quelli che si infettano magari solo perché stanno passando un momento negativo.

Film violenti? No grazie (firma la petizione)

enlarge your enis

 


https://www.facebook.com/adeguamentopene/

Adeguamento peneultima modifica: 2020-06-29T12:44:39+02:00da fab_kl
Post Categories: #Belpensiero & buonismo, #Mezzi d'informazione, #Petizioni elettroniche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.